KARMA SAMTEN CHÖ LING
 
Centro Buddhista Vajrayana
P
erugia

Associazione non profit

 
 

GLOSSARIO


 

(LIGNAGGIO) GELUG

Una delle quattro scuole principali del Buddismo tibetano. Fu fondata nel XIV secolo da Tsong Khapa e il Dalai Lama ne è la guida spirituale..

(LIGNAGGIO) KAGYU

Scuola portata in Tibet da Marpa il traduttore (1012-1097 d.C.) e della quale S.S. il Karmapa ne è il capo spirituale. È detta anche “Il lignaggio della pratica” o “Il lignaggio delle istruzioni orali”.

(LIGNAGGIO) NYINGMA

È il più antico dei quattro principali lignaggi del Buddismo Tibetano, portato in Tibet nell’VIII secolo d.C. dal grande maestro indiano Padmasambava, conosciuto anche come Guru Rimpoce.

(LIGNAGGIO) SAKYA

Scuola risalente a Brog-mi Lo-tsâ-ba (992-1072), studioso e traduttore di importanti testi sacri in Nepal e in India.

(VEICOLO) HINAYANA

Veicolo o sentiero di pratica buddhista, basato sulla meditazione e sulla recitazione di sutra, in grado di condurre alla illuminazione nell'arco di più esistenze.

(VEICOLO) MAHAYANA

La traduzione letterale è "Grande Veicolo" e si riferisce al sentiero del Bodhisattva (vedi).

(VEICOLO) VAJRAYANA

Veicolo o sentiero di pratica buddhista, basato sulla meditazione, sulla recitazione di sutra, sulla visualizzazione e sulla recitazione di mantra, in grado di condurre alla illuminazione in una sola esistenza.

BARDO

Stato intermedio tra la morte e la successiva rinascita.

BODHICITTA

Desiderio di raggiungere l'illuminazione per il beneficio di tutti gli esseri

BODHISATTVA

Colui che segue il sentiero Mahayana, Praticando il Dharma con la motivazione di raggiungere l'illuminazione per il beneficio di tutti gli esseri.

BUDDHA

Un essere completamente Illuminato o Risvegliato, che ha completamente sviluppato le proprie potenzialità, manifestandole con compassione e saggezza senza limiti.

CENRESIG

(scr. Avalokiteshvara) Il Bodhisattva della compassione universale di cui il Dalai Lama e il Karmapa sono emanazioni.

COMPASSIONE

Amore totale per ogni forma di esistenza, senza limiti, universale...

DHARMA

Tutto ciò che concerne gli insegnamenti del Buddha. Nel senso più generale può essere inteso come ogni Verità inconfutabile.

DIVINITÀ

La Divinità di Meditazione, di solito un Buddha o un Bodhisattva, viene visualizzata dal praticante Vajrayana nelle sue meditazioni per sviluppare le qualità illuminate che Essa rappresenta.

KARMA

Azione; il processo di causa ed effetto per cui ad azioni positive producono felicità e le azioni negative sofferenza.

KARMAPA

E' il nome della serie dei capi spirituali della scuola Kagyu avente origine con Dusum Khyenpa (1110-1193). I Karmapa furono i primi Tulku riconosciuti in Tibet.

LAMA

Manifestazione di un Buddha in forma fisica (in sanscrito Nirmanakaya). Spesso questo termine viene usato per indicare Lama reincarnati o guide spirituali che hanno raggiunto un certo livello di realizzazione della Natura Ultima della Mente.

MAHAMUDRA

Grande Sigillo, si riferisce a ciò che sigilla o marchia ogni fenomeno, la Vacuità che è la natura ultima di tutto ciò che è manifesto e che è percepito dalla mente. Mahamudra è anche il termine per indicare gli insegnamenti sulla Natura Ultima della Mente, estremamente importanti nel lignaggio Kagyupa.

MANDALA

Diagramma utilizzato in diverse pratiche Vajrayana, di solito costituito da una Divinità Principale al centro ed altre Divinità secondarie intorno.

MANTRA

Termine sanscrito che nella sua traduzione letterale significa protezione della mente. Si riferisce alla pronuncia, da parte del meditante, di sillabe sacre che hanno lo scopo di focalizzare l’attenzione sulla pratica e di sviluppare le qualità positive della meditazione.

NIRVANA

Stato di illuminazione in cui ogni forma di sofferenza emotiva e conflittuale cessa definitivamente.

RINPOCE

Vuol dire prezioso, ed è un titolo che viene dato ad un Lama reincarnato o ad un maestro con eccezionali qualità.

SADHANA

Testo rituale tantrico che implica una pratica meditativa con preghiere, recitazioni di mantra e visualizzazioni.

SAMSARA

Indica l’esistenza condizionata in quanto afflitta dall’ignoranza, dal desiderio e dall’avversione (quindi caratterizzata dalla sofferenza). Il suo opposto è il Nirvana.

SANGHA

Sono i compagni del sentiero verso l’illuminazione. Possono essere semplici praticanti oppure dei maestri completamente illuminati.

SUTRA

Testi che raccolgono i discorsi di Buddha Sakyamuni.

TANKA

Dipinto tradizionale tibetano (in genere su seta) che raffigura una Divinità da usare come supporto alla meditazione o scene di vita di grandi maestri.

TANTRA

Testi sulle pratiche Vajrayana.

TRE GIOIELLI

Buddha, Dharma e Sanga.

TULKU

Manifestazione di un Buddha in forma fisica (in sanscrito Nirmanakaya). Spesso questo termine viene usato per indicare Lama reincarnati.

YIDAM

(Divinità di meditazione) Deità tantrica che rappresenta le qualità positive e completamente realizzate nelle varie pratiche che appartengono al sentiero Vajrayana.